This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_lusaka

Introduzione nuova norma di agevolazioni di viaggio in occasione di elezioni politiche, regionali, amministrative e referendum.

Date:

05/13/2011


Introduzione nuova norma di agevolazioni di viaggio in occasione di elezioni politiche, regionali, amministrative e referendum.

L’art. 1, comma 2, del decreto legge 11 aprile 2011, n. 37, aggiungendo il comma 1-bis all’art. 2 della legge 26 maggio 1969, n. 241 introduce un’ulteriore agevolazione di viaggio, nella misura del 40%, per l’acquisto del biglietto aereo di andata alla sede elettorale di iscrizione e ritorno, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale. L’importo massimo rimborsabile non puo’ essere superiore a 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore.
La norma si applica in occasione di elezioni politiche, regionali ed amministrative, nonche’ in occasione dello svolgimento dei referendum previsti dagli art. 75 e 138 della Costituzione.
Solo le societa’ Alitalia e Blue Panorama hanno dato la propria disponibilita’.
Per i viaggi effettuati con la compagnia Alitalia le agevolazioni verranno applicate su tutti i voli nazionali Alitalia per le classi di prenotazione Y,B,M,H,K,V,T,N,S,Q,X, con l’esclusione delle tratte in continuita’ territoriale e delle tariffe promozionali.
Per i viaggi effettuati con la compagnia Blue Panorama, le agevolazioni verranno applicate su tutti i voli nazionali con il marchio “Blue-express.com”.
In entrambi i casi le agevolazioni si applicheranno solo sui biglietti andata e ritorno.
L’elettore dovra’ presentarsi al check-in e/o  all’imbarco la tessera elettorale o, in mancanza diessa, per il solo viaggio di andata, una dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 48 e 48 del T.U. n. 445/2000; al ritorno dovra’ esibire la tessera elettorale regolarmente vidimada dalla sezione elettorale, recante la data di votazione.
I documenti di viaggio hanno un periodo di validita’ di 7 (sette) giorni antecedenti la data di consulatazione e sino a 7 (sette) giorni successivi alla data di chiusura delle operazioni di votazione.

 


140